domenica 15 aprile 2012

Bersani: no a tre rate Imu e no taglio rimborsi luglio

Potremmo chiamarlo mister no.
Quando Bersani dice che fare tre rate per il pagamento dell'Imu sconvolgerebbe i bilanci dei Comuni mettendoli a rischio default, tale da non riuscire a pagare gli stipendi [fonte Agi] e quando dice che alla tranche di finanziamenti pubblici ai partiti che arriverà a luglio, di quasi 100 milioni, lui non potrà rinunciare, perchè quei soldi il Pd li ha già spesi [fonte Il Fatto Quotidiano] mi sorge spontanea una domanda: qual è l'interesse primario di Bersani?

Io temo che Bersani non sarebbe un buon revisore della spesa pubblica. Per lui, i soldi dei Comuni servono sempre e solo a fornire servizi e pagare stipendi e i rimborsi ai partiti difendono la libertà di associazione politica.

Temo invece che parte dei soldi spesi dai Comuni e la maggior parte di quelli spesi dai partiti siano mal spesi. Troppe volte i soldi pubblici vengono usati dagli amministratori, che sono pur sempre uomini di una parte politica, per coltivare il proprio orticello, con assunzioni, erogazioni, patrocini, e così via. Peggio mi sento per quanto riguarda i partiti, veri e propri centri di potere che hanno perso moltissimo del loro portato ideologico e ideale e sono solo macchine da guerra elettorali.

Che idee nuove ci si può aspettare da chi mantiene questi reperti fossili del concetto di partito? Da chi difende a spada tratta i rimborsi elettorali? Pronto a difendere le spese, meno i cittadini. 
Inoltre, una volta tanto pensare anche a chi soffre una pesante crisi economica, in questo momento che spinge fino al suicidio, magari tagliando o riducendo quelle spese non troppo utili che gravano sui cittadini? 
Perchè non accettare una norma che prevede la rateizzazione, pesando di meno sulle finanze degli italiani, anche in considerazione dell'ipotesi Fassina di una maggior quota riservata ai Comuni? E perchè non gravare meno sulle spalle degli elettori, riducendo fortemente il rimborso?

Passi per i Comuni, anche se dovrebbero rivedere  certe spese ingiustificate, ma per i partiti bisognerebbe tornare al tempo in cui erano gli iscritti e i simpatizzanti che li mantenevano, non come adesso in cui  l'80-90% dei finanziamenti vengono dai soldi pubblici.



imagecredit it.electionsmeter.com

5 commenti:

  1. Dopo affermazioni di questo genere, siamo assolutamente sicuri che Bersani difende il sistema, anche a costo di far fallire le persone che lo sostengono. E non a caso il Pd sostiene la riforma del lavoro. Quasi quasi sono contento che non siamo andati alle elezioni anticipate, visto che molto probabilmente avrebbe vinto proprio il Pd!

    P.S.: sei passato alle visualizzazioni dinamiche a quanto vedo.

    RispondiElimina
  2. Gianluigi Filippelli15 aprile 2012 14:39

    Dopo affermazioni di questo genere, siamo assolutamente sicuri che Bersani difende il sistema, anche a costo di far fallire le persone che lo sostengono. E non a caso il Pd sostiene la riforma del lavoro. Quasi quasi sono contento che non siamo andati alle elezioni anticipate, visto che molto probabilmente avrebbe vinto proprio il Pd!

    P.S.: sei passato alle visualizzazioni dinamiche a quanto vedo. 

    RispondiElimina
  3. sostanzialmente d'accordo con te. L'entropia è presente anche nei sistemi sociali e se il sistema è isolato il disordine tende a crescere. Infatti hanno perso di vista l'aspetto ideale della politica e pensano solo ai soldi.
    Si, ma in maniera discontinua. le visualizzazioni dinamiche mi piacciono come impatto del layout ma hanno parecchie pecche, non modificabili dall'utente, almeno penso

    RispondiElimina
  4. FRANCESCO BUFFA DESIGNER15 aprile 2012 17:49

    Si
    scrive “IMU” (Imposta Municipale Unica) – si legge recupero della
    vecchia “ICI” (imposta comunale sugli immobili da restituire con
    altrettanti anni di interessi a uno stato che altrimenti non potrà continuare a
    pagare vergognosi stipendi ai suoi seguaci – mentre gli esclusi ricorrono anche
    al suicidio) si tratta di quella tassa sulla prima casa, sospesa agli italiani
    per un congruo numero di anni, in scambio/cambio della elezione di un luminare
    della politica, che, con questo e altri simili giochetti da osteria, per un
    ventennio ha usato il parlamento per la creazione di oltre 30 leggi ad personam
    (Fonte: Marco Travaglio da Il fatto quotidiano del 12 marzo 2010 -
    titolo: “37 porcate ad personam”) al fine di sottrarre dai processi se stesso e
    i suoi degni sostenitori – tale decadimento che in questa crisi internazionale
    ha contribuito sostanzialmente a portare l’Italia fra i paesi più penalizzati
    d’Europa non può sorprendere più di tanto, perché, se da una parte possiamo
    ritenerci tutti colpevoli per non avere reagito dignitosamente, ma ci siamo –
    quasi – tutti limitati a sorridere mentre il nostro presidente del consiglio
    faceva pubblicamente rappresentativi ed emblematici inchini, riverenze e
    baciamano a un dittatore sanguinario ed a sorridere ancora, a una barzelletta
    reale che ha fatto sorridere meno l’intera Europa, mentre un intero parlamento
    votava verosimile che Ruby era nipote di MubaraK solo per conservare il proprio
    posto di lavoro ma innanzitutto gli stipendi più alti d’Europa, lautamente
    pagati dai contribuenti italiani ovviamente per iniziativa del medesimo
    parlamento e dei partiti che dei finanziamenti pubblici erano impegnati a usare
    i “dividenti” e a fare opportuni investimenti che non hanno certo bisogno di
    ulteriori commenti!. Certo, a questo punto c’è solo da raccomandarsi l’anima a
    Dio, se si pensa che quei luminari continuano a essere in qualche modo presenti
    opportunamente riciclati e che tutto il resto è affidato a un governo che – non
    sarà certamente una strana coincidenza! – se sia formato da ricconi che delle
    condizioni economiche degli italiani nulla possono sapere o immaginare! E non è
    azzardato pensare che abbia finalità che solo gli ultraricchi possano avere! E
    non certo un popolo già ridotto abbondantemente in miseria! Lo dimostrano
    persino i suicidi di tanti imprenditori onesti che non avevano immaginato tanto
    schifo!  

    RispondiElimina
  5. Travaglio non le manda a dire...

    RispondiElimina

Come si dice, i commenti sono benvenuti, possibilmente senza sproloqui e senza insultare nessuno e senza fare marketing. Puoi mettere un link, non a siti di spam o phishing, o pubblicitari, o cose simili, ma non deve essere un collegamento attivo, altrimenti il commento verrà rimosso. Grazie.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...