lunedì 27 agosto 2012

Dal 1° settembre 2012 addio alle ultime lampadine a incandescenza

Dal 1° settembre prossimo le vecchie lampadine a incandescenza vanno in pensione. Quest'ultima messa al bando riguarda le lampade di potenza inferiore a  60 W. Dal 2009 ad oggi  l'Italia, adeguandosi a una normativa comunitaria, ha via via bloccato la produzione delle lampade ad incandescenza, partendo da quelle da 100 W o più appunto nel settembre 2009, a quelle da 75 W nel settembre 2010, poi ancora quelle da 60 W nel settembre 2011 e ora, dal 1° settembre 2012, per tutte le altre [it.wikipedia.org/wiki/Lampada_a_incandescenza].
Ovviamente, per qualche tempo, sarà ancora possibile trovare nei negozi lampadine da 40 o 50 W, in attesa dell'esaurimento del materiale in magazzino ma, per quanto riguarda la produzione (con parziali eccezioni) tutte le lampade a incandescenza dovranno essere sostituite da quelle a fluorescenza o da quelle alogene.
L'interruzione della produzione delle vecchie lampade a incandescenza fa parte del recepimento della normativa comunitaria approvata dagli Stati membri [Unione Europea. Al bando le lampadine a incandescenza], su proposta della  Commissione Europea, nel dicembre 2008 e che stabiliva una road map annuale a partire dal 2009 e che scade appunto nel 2012.

In realtà, come si specifica nella newsletter energia dell' Unione Europea
Il provvedimento europeo non specifica la tecnologia da sostituire, ma impone il rispetto delle classi di efficienza energetica A, B e C; e le lampadine a incandescenza sono tutte classificate nella parte inferiore della scala, come D, E o F.
Classe di efficienza energetica: le lampade compatte  a fluorescenza appartengono alla classe A, le lampade a incandescenza alla classe E.



L'essenziale è, dunque, il rispetto dell'efficienza energetica. Infatti, le lampade compatte a fluorescenza e quelle alogene di nuova generazione, come si precisa da fonte UE, consentono, rispettivamente, fino all'80% e fino al 50% di risparmio energetico rispetto alle lampade a incandescenza.
La parziale eccezione  riguarderà una serie di specifiche lampadine a incandescenza: 
le lampadine da frigo, da freezer o da forno, quelle usate in neonatologia e quelle per le incubatrici negli allevamenti.
Cronologia messa al bando. Dal 2016, inoltre, anche le lampade in classe di efficienza C verranno messe al bando. 


E' disponibile un documento della UE sulle varie fasi del passaggio a una maggiore efficienza energetica delle lampade: Phasing out incandescent bulbs in the EU - Technical briefing.


imagecredit Commissione europea

Nessun commento:

Posta un commento

Come si dice, i commenti sono benvenuti, possibilmente senza sproloqui e senza insultare nessuno e senza fare marketing. Puoi mettere un link, non a siti di spam o phishing, o pubblicitari, o cose simili, ma non deve essere un collegamento attivo, altrimenti il commento verrà rimosso. Grazie.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...