giovedì 5 aprile 2012

Le soluzioni alla crisi economica di Sabrina Ferilli: tassare di più i lavoratori e far entrare più immigrati

Mi era  sfuggita questa intervista della Sabrina Ferilli nazionale sulla rivista Chi di Alfonso Signorini, riportata dall'Ansa. L' ho scoperta grazie a una inferocita Emanuela Zerbinatti (arte e salute). Ecco il sunto del trafiletto apparso oggi:

premessa
 «Ho avuto tante volte la tentazione di fare le valigie e di lasciare l’Italia. Ci portano all’esasperazione». 
tesi
 "Però la gente non è lo Stato. E lo Stato, questo Stato, è cattivo. Alcuni politici continuano a sostenere che bisogna chiedere i soldi solo ai ricchi. Io sono arrivata a pagare il 60 per cento e più di tasse perché due lire ce le ho."
soluzione 1
Ma, dico io, se tu devi fare un bottino di quattrini tramite le tasse, e lo devi fare perché altrimenti sto Paese va a zero, non lo puoi fare sul dieci per cento della popolazione, che sono i cosiddetti ricchi. Quelli già li spremi. È inevitabile che devi andare sulle fasce più basse, perché sono quelle che contano più lavoratori."
 e soluzione 2
"Fosse per me, la crisi dovrebbe far abbassare le frontiere. Facciamo entrare tre, quattro, cinque milioni di extracomunitari. Gente in regola, gente per bene. Chiediamo aiuti alle ambasciate. Quella è tutta gente che farebbe figli, che comprerebbe macchine, elettrodomestici. Gente in grado di muovere l’economia."

Intanto a me queste parole fanno muovere qualcos'altro. 
Monti, prepara le valigie, abbiamo trovato una meglio. 
C'è bisogno di commentare punto su punto? Spero solo che abbiano sbagliato a trascrivere l'intervista.






imagesource movieplayer.it

6 commenti:

  1. l'intelligenza di questa "signora" è inversamente proporzionale alla sua bellezza

    RispondiElimina
  2. Lei sul suo sito smentisce di aver detto quelle cose, (e ti pareva). Purtroppo ho già sentito sue dichiarazioni al limite della decenza in altre circostanze e in diretta e non mi sembra impossibile che abbia detto ciò che riferisce Chi. Fossi nei giornalisti comincerei a girare con registratori e appena ti accusano di aver frainteso, cambiato, manipolato tirerei fuori il file audio e farei partire una querla per diffamazione contro la mia professionalità. Posso capire che qualche giornalista si approfitta della stupidità di personaggi che parlano a vanvera, ma se i personaggi smettessero di parlare a vanvera non sarebbe male.

    RispondiElimina
  3. approvo. Nota che l'esagerazione e il fraintendimento non sono così rari tra i giornalisti ma se, come dici, ci sono precedenti...

    RispondiElimina
  4. Daniela Pompili10 aprile 2012 10:37

    In riferimento all’intervista che ho rilasciato a “Chi”, sorprende constatare che di tante cose dette in quattro pagine, sulla popolazione, sul nostro Paese, esprimendo concetti con slancio e generosità, come pochi altri fanno, qualcuno si è soffermato unicamente su frasi estrapolate a caso. Ho attaccato  apertamente il governo, definendolo “cattivo ed ingiusto” rispetto alle pressioni fiscali. Ho constatato e non sono d’accordo che le tasse incidono e gravano maggiormente sulla fascia media (non ho mai parlato di poveri) e che sia sempre questa ad essere maggiormente aggredita dalle pressioni fiscali, probabilmente perché è la fascia più numerosa e onesta del Paese.
    Anche la classe più alta subisce una pressione fiscale pari al 61%, ingiusta anche in questo caso visto che per nessuna categoria lo Stato rende i servizi che dovrebbero essere garantiti a tutti.
    Ho sempre messo a disposizione delle problematiche sociali e politiche il mio impegno, la mia passione e il mio sostegno. Lo faccio da vent’anni ed è sotto gli occhi di tutti, per questo ritengo privo di fondamento qualsiasi forma di raggiro e fraintendimento”.
     
    Sabrina Ferilli

    RispondiElimina
  5. Ovviamente sono le dichiarazioni "più forti" che rimangono nella memoria. Riconosco che mi sono basato solo su quanto riportato dall'Ansa (è da intendersi in questo senso il dubbio espresso alla fine sulla fedele riproduzione delle parole) e sono contento di apprendere che l'intervista è stata più completa e approfondita e  che, in definitiva, sembra essere stata riassunta imperfettamente.
    Assomiglia di più alla Ferilli che credevo di conoscere

    RispondiElimina

Come si dice, i commenti sono benvenuti, possibilmente senza sproloqui e senza insultare nessuno e senza fare marketing. Puoi mettere un link, non a siti di spam o phishing, o pubblicitari, o cose simili, ma non deve essere un collegamento attivo, altrimenti il commento verrà rimosso. Grazie.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...